Green Peaple

il magazine di Green Pea

Scuola Holden

Philosophy

Condividi

Tucidide – Secondo discorso di Pericle – L’epitafio dei caduti 2,40

Da I discorsi della democrazia, a cura di Davide Susanetti, Milano, Feltrinelli, 2015, p. 73

Amiamo il bello, ma senza perseguire lo sfarzo. Amiamo il sapere, ma senza abbandonarci alla mollezza. Usiamo la ricchezza per le opportunità d’azione che ci offre, non per vantarci a parole. E da noi non è una vergogna ammettere la propria povertà. È vergognoso, piuttosto, non darsi da fare per uscirne. Una stessa persona può curare i propri interessi e nello stesso tempo occuparsi della cosa pubblica. E anche coloro che sono impegnati dal lavoro possono conoscere e valutare gli affari della città in modo non superficiale. Per noi, e siamo gli unici a pensarla così, chi si astiene dalla politica non è un cittadino tranquillo, ma un cittadino inutile. Siamo in grado di giudicare le proposte politiche, anche se non siamo noi a formularle, e pensiamo che il dibattito non pregiudichi l’azione; sarebbe un danno, al contrario, non esaminare e non discutere le cose prima di passare all’azione necessaria. E anche questo ci distingue dai nostri nemici: sappiamo unire la massima audacia alla valutazione più attenta delle imprese che intendiamo intraprendere. Gli altri invece sono audaci per ignoranza e, se riflettono, diventano timorosi. Bisogna considerare davvero coraggioso chi ha la piena consapevolezza tanto dei rischi quanto dei piaceri che ha dinnanzi, e non per questo evita di affrontare i pericoli. E ci distinguiamo dalla maggioranza anche per la generosità: ci procuriamo amici non ricevendo favori, ma offrendoli. In un rapporto di amicizia, chi fa un favore è più garantito, perché il suo atto gli assicura, nel tempo, la dovuta gratitudine. Chi invece deve ricambiare è più riluttante, perché sa che, restituendo il beneficio, non compie un atto di generosità, ma assolve a un obbligo. E siamo i soli a soccorrere gli altri senza paura, non per calcolo dell’utile che ne possiamo ricavare, ma per la fiducia che è propria degli uomini liberi.

La Scuola Holden è nata a Torino nel 1994 e da più di 25 anni insegna a raccontare storie. È anche una fabbrica di progetti narrativi: per Green Pea, alcuni diplomati della Scuola hanno scritto 65 racconti e selezionato 70 citazioni di filosofi classici e moderni da regalare agli ospiti di Otium.

scuolaholden.it